15 giugno 2016

MOSTRA DEL RICAMO A MANO E DEL TESSUTO ARTIGIANALE VALTOPINA


"... Ma è grande l'ingegno del dolore: nelle disgrazie si è astuti.
Appende al telaio una tela barbara, e intreccia sul filo bianco segni purpurei, denuncia del delitto, e la consegna alla fine ad una serva, pregandola a gesti di darla alla regina."
Ovidio - Metamorfosi


Tereo, re di Tracia, giunge un giorno ad Atene, sul trono siede Pandione, padre di Procne e di Filomena, portando notizie della moglie, Procne. 
Afflitta dalla nostalgia, Procne desidererebbe riabbracciare la sorella e Tereo prega Pandione di soddisfare tale richiesta, acconsentendo a che Filomela trascorra qualche tempo con loro. Sulla via del ritorno, spinto da un'intensa passione per la cognata, Tereo conduce la fanciulla in una stalla nascosta nel folto di un bosco, la violenta e le taglia la lingua, per impedirle di denunciare quanto da lei subito.
Filomela rimane prigioniera nel bosco e sua sorella la ritiene morta. Senonché, nella solitudine della sua prigionia, la fanciulla riesce a tessere una veste istoriata nella quale descrive l'accaduto e la invia alla sorella.
La regina "leggendo" sulla tela il crimine di Tereo, viene a conoscenza della tragedia e, con implacabile determinazione, pianifica la vendetta.
Il mito ci restituisce così il senso di un'antica violenza e di un'antica astuzia, applicata per far si che tale violenza, attraverso l'invenzione di un altro linguaggio, venga comunque conosciuta.

(Prefazione - Il sogno di una storia - Luigi M. Lombardi Satriani - DIMORE DEL CORPO - Profili dell'identità femminile nella Grecia Classica - Laura Faranda)





Riporto le indicazioni per la partecipazione al bando di concorso "Ricamare l'Umbria - Mostra del ricamo a mano e del tessuto artigianale" il cui tema quest'anno mi sta molto a cuore: FILI D'ERBA E FIORI PER I DIRITTI DELLE DONNE".

Valtopina 2, 3, 4 Settembre 2016

XVI Concorso “RICAMARE L’UMBRIA

“Fili d’erba e fiori per i diritti delle donne”
La flora esile e spontanea dei prati in fiore e delle colline umbre per non dimenticare tutte le donne vittime di abusi e violenza.
Dall’Umbria un messaggio di filo per esprimere il valore dell’identità femminile, della libertà delle donne “di essere e di fare” e per testimoniare la condivisione dell’impegno in difesa dei loro diritti. La Scuola di Ricamo di Valtopina da anni usa il filo come codice comunicativo e come metafora per veicolare idee, sensibilizzare e promuovere nuove forme di partecipazione.
(scarica bando in formato pdf RICAMARE L’UMBRIA 2016)

BANDO DI CONCORSO

  • Realizzazione di un quadrato tessile di cm 30×30 comprensivo di orlatura
  • Sono ammesse tutte le tecniche di ricamo, tessitura, tecniche miste e merletto (se in merletto, il quadrato può essere realizzato completamente con questa tecnica oppure in applicazione su tessuto orlato)
  • Realizzazione su carta del proprio disegno inedito uguale alla grandezza del manufatto
  • Coloritura del disegno cartaceo (se il ricamo o il merletto è realizzato a colori)
  • Fonti di ispirazione del progetto eseguito
  • Scheda esplicativa dei punti di ricamo, di merletto o di tecniche miste

REGOLAMENTO

  • Il nome dell’Autore non dovrà essere visibile sul materiale cartaceo e tessile del progetto, ma chiuso in busta sigillata inserita all’interno del plico, pena l’esclusione.
  • I manufatti dovranno pervenire entro e non oltre il 31 luglio 2016 presso:
    Scuola di Ricamo di Valtopina c/o Cinzia Tomassini – Via Flaminia Nord 1, 06030 Valtopina PG
I MANUFATTI E IL MATERIALE CARTACEO DEL CONCORSO FARANNO PARTE DEL FONDO DI RACCOLTA DEL MUSEO DEL RICAMO E DEL TESSILE DI VALTOPINA

PREMI

Una Commissione di esperti giudicherà le opere in base ai seguenti criteri: originalità del disegno, attinenza al tema dato, qualità dell’esecuzione
  • Primo CLASSIFICATO: Week-end in Umbria all inclusive per 2 persone
  • Premio SOTEMA offerto dalla Ditta Manifattura Tessile SOTEMA
  • Premio GRAZIANO offerto dalla Ditta F.lli GRAZIANO fu Severino srl
  • Premio GRIGOLETTO offerta dalla Ditta GRIGOLETTO Filati
  • Premio BERGAMASCO “Tessuto Valtopina” (puro Lino 12 fili) offerto dalla Ditta BERGAMASCO
  • Premio PRO – LOCO Valtopina (prodotti tipici del territorio)
  • Premio COMUNE di VALTOPINA
  • Premio d’artigianato artistico offerto da Giulio PIERMATTI
  • Attestato di partecipazione a tutti i Concorrenti
PREMIAZIONE DOMENICA 4 SETTEMBRE 2016, ore 11:00 PALASPORT – VALTOPINA
Gli elaborati verranno esposti durante i tre giorni della XVII Mostra del Ricamo a mano e del Tessuto artigianale presso il Palasport di Valtopina (Padiglione 1).
                                                                                                       Il Comitato Organizzatore




Hai notato che il viso di chi guarda l'occhio di qualcuno appare, come in uno specchio, nell'occhio che si trova davanti a lui, e la parte che chiamiamo pupilla è l'immagine di chi guarda?


Platone