14 maggio 2017

INVITO A COLAZIONE




"Cappuccino e brioche?"
Ebbene si! questo è quello che potrete sentirvi dire dalla vostra migliore amica se avete deciso di regalarle un set di tovagliette americane.

L'idea mi è venuta quando, a "Magia in villa tra fili e ricami" - Villa Buri (VR) il banchetto della ditta "Manifattura Tessile Sotema" proponeva per Natale (e non solo) l'esecuzione di un set composto da una tovaglietta e relativo tovagliolo.
Le bustine preconfezionate contenevano un pezzo di lino color greggio della misura di 65x55 e, a scelta, un altro pezzo di stoffa di cotone 45x45.
Si può decidere anche di acquistare la stoffa a metro - sia il lino che il cotone - con le stesse misure.

Ho deciso di rifinirle con l'orlo - di 2 cm- a giorno procedendo in questo modo.

Innanzitutto faccio in modo che tutti i lati abbiano la stessa lunghezza, per tutte le tovagliette e per tutti i tovaglioli e siano in drittofilo.
Dopodiché misuro 5 cm su un lato, partendo dall'esterno verso l'interno e tolgo un filo (non fino in fondo ma andando ad unirmi con l'altro filo perpendicolare). Faccio la stessa cosa sul lato vicino. Proseguo man mano finché i fili si incrociano.
Ora ripeto dall'altra parte, nell'angolo opposto (nella figura punto A e B), quindi concludo gli angoli C-D.

Esempio: se devo fare un orlo di 2 cm finiti devo misurare con un righello millimetrato, dall'esterno verso l'interno del tessuto 5 cm (2+2 del bordo sovrapposto e 1 di rifinizione che va sotto). Se devo fare un orlo di 3 cm finiti dovrò invece misurare dal lato esterno verso l'interno del tessuto 7 cm ( 3+3 del bordo sovrapposto e 1 di rifinizione che va sotto).


Vado quindi a formare gli altri angoli che rimangono procedendo con cautela dove i fili si incrociano.


A questo punto faccio due puntini (E-F), a 4 cm dall'incrocio (interno verso esterno seguendo il drittofilo, ossia il filo della trama) e li collego tra loro. 





Sovrappongo il puntino E ad F, piegando la stoffa e punto un ago vicino alla linea tracciata; con piccoli punti indietro fermo il tessuto lungo la line F-g. Taglio vicino all'impuntura appena eseguita, verso l'esterno e capovolgo l'angolo. 


Si vedranno sovrapposti i 2 cmx2 cm (sotto-sopra) calcolati prima e si dovrà rigirare di 1 cm il tessuto (possibilmente tenendo il drittofilo) per poter eseguire l'orlo a giorno e completare i lati del l'orlo.



Anche il tovagliolo è stato eseguito con la stessa tecnica e le stesse misure.

Questo è il risultato di entrambi i pezzi di stoffa.

Ora è possibile eseguire un ricamo interno con la tecnica che si preferisce (basta anche un semplice ricamo eseguito a punt'erba o a punto croce) o lasciarle così, semplici ma eleganti allo stesso tempo.

Quasi, quasi un paio le tengo per me!