7 febbraio 2015

LE DAMINE DELL'800



All'inizio dell'anno scorso mi sono concentrata sul ricamo a fili tesi. Avevo seguito il corso di Anna e realizzato delle Tazze da colazione, impilate una sull'altra, su quello che poi sarebbe risultato essere un centrotavola.



Ma la smania di fare ancora qualcosa a fili tesi non era finita: ho visto e realizzato, interpretando questa cosa a modo mio, delle eleganti damine vestite con abiti ottocenteschi e sopratutto dei magnifici cappelli (un po' come quello che indossavo quando mi sono sposata).





  




Il filo è un ritorto d'Alsazia n. 12 di un bel colore verde oliva, abbinato ad un tessuto  di rifinitura a rose stampate nella medesima tonalità.

Ho alternato alle damine, poste sui quattro angoli, tanti piccoli nodini e realizzato della lavanda "profumata"...

In questo periodo iniziava la mia avventura con la proto-associazione Fili tra le mani e ne ero felicemente contagiata... pardon ... ero contagiata dai mille e mille fiori che realizzavamo con i punti base.



Beh! a questo punto, considerata l'abbondanza del tessuto con le rose, mancavano solo dei cuscini per il mio divano.